Il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ha partecipato, ieri mattina, presso il Rettorato dell’Università degli Studi Cassino e del Lazio Meridionale, alla riunione del tavolo tecnico per sostenere la candidatura all’Unesco di un progetto denominato “Il paesaggio culturale degli insediamenti benedettini dell’Italia medievale” tra cui rientrerà anche l’abbazia  Montecassino e i territori limitrofi. Alla presenza del padre Abbate, Dom Donato Ogliari, del Rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Giovanni Betta, della delegata per la diffusione della Cultura e della conoscenza, Prof.ssa Giulia Orofino, la docente di Museologia, Prof.ssa Ivana Bruno, del coordinatore del progetto, Dott. Ruggero Longo dell’Arch. Gabriella Musto, Direttore del Monumento Nazionale di Montecassino, il primo cittadino ha espresso parole di elogio per questa importante iniziativa e ha ribadito l’impegno della sua amministrazione a lavorare sinergicamente con tutti gli attori coinvolti per raggiungere questo straordinario obiettivo.

” E’ per me e la mia amministrazione motivo di orgoglio il fatto che l’abbazia di Montecassino, – ha detto il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro –  insieme ai complessi di Subiaco, la Sacra di San Michele, San Vincenzo al Volturno, Farfa, San Pietro al Monte a Civate, Sant’Angelo in Formis, San Vittore alle Chiusa a Genga, sia stata selezionata fra gli oltre 160 insediamenti benedettini ubicati sul territorio nazionale per rappresentare il fenomeno culturale, architettonico e artistico legato alla Regola benedettina.

Crediamo che questa iniziativa rappresenti un’opportunità straordinaria  per lo sviluppo culturale e turistico del territorio. Secondo alcuni dati, infatti, i comuni che si fregiano del riconoscimento Unesco, sono soggetti ad un incremento di visite pari al 20% per cento all’anno con tutti i vantaggi che ne derivano.

Pertanto, il Comune si è messo a disposizione per recapitare al coordinatore del progetto tutta la documentazione relativa alle mappe catastali entro la fine di Febbraio, ovvero prima di un nuovo incontro operativo per definire la road mapp che ci porterà alla presentazione della candidatura ufficiale per l’inserimento nella word Heritage List-Unesco”. Ha concluso il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro.