Erri De Luca torna in Ciociaria, ospite della Biblioteca comunale di Ferentino e grazie alla fattiva collaborazione di Cristina Iorio e Serena Proietti. Il noto scrittore e poeta, conosciuto anche per il suo impegno nel sociale e per le battaglie sui diritti civili, ha accolto con entusiasmo l’invito della biblioteca gigliata che, proprio con Erri De Luca, avvia un interessante progetto d’incontri con gli autori.

Lo scrittore ha presentato il suo ultimo libro “La natura esposta” edito da Feltrinelli. Un racconto “teologico” all’interno del quale lo scrittore napoletano affronta i temi dell’immigrazione, della religione e dell’integrazione sociale. Una storia che pone molti interrogativi sulla figura umana del Cristo e approfondisce il rapporto tra potere e Cristianesimo.

Ma De Luca, con grande generosità, ha saputo catturare la sala, gremita come in poche occasioni, con le sue storie, unendo ricordi ed esperienze, toccando argomenti di attualità e donando con grande generosità, aspetti della sua napoletanità. Per tutti una firma, una foto e calorose strette di mano a testimonianza dell’affetto delle tante persone che hanno voluto partecipare e condividere con lui questo incontro.

Il sindaco Antonio Pompeo: Soddisfazione dell’Amministrazione comunale per la grande partecipazione a una serata di alto valore culturale: l’incontro, nel Salone del Martino Filetico, con un’autorevole personalità della fama dello scrittore Erri De Luca. Il successo di questa iniziativa, che ha visto in prima fila Roberto Ruffini, responsabile della Biblioteca comunale, grazie alla condivisione di molti giovani, appassionati e amanti delle buone letture, è di buon auspicio per le importanti iniziative che Ufficio Cultura e Pubblica Istruzione sta proponendo, rivolte alle Scuole e Istituti ma anche a tutti cittadini di Ferentino e dei paesi limitrofi

.