Il Comune di Ferentino si dota di uno strumento ulteriore per la tutela e la salvaguardia ambientale, continuando quel programma di interventi e di azioni che mettono al centro proprio l’attenzione all’ecosistema.
Il Consiglio comunale, infatti, ha approvato l’adesione al “Patto dei Sindaci” sulle energie sostenibili e la riduzione delle emissioni di CO2, attraverso il Gal Versante Laziale del PNA.
Il Patto dei Sindaci è uno strumento di programmazione europea che permette di realizzare progettualità e accedere a finanziamenti per promuovere il risparmio e l’efficienza energetica, l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, con l’obiettivo di garantire un ambiente e una qualità della vita più sani, un’accresciuta competitività economica e una maggiore indipendenza energetica.
“Con l’adesione al Patto dei Sindaci – ha dichiarato il sindaco Antonio Pompeo – offriamo alla nostra città uno strumento in più per pianificare politiche ambientali attente alla salvaguardia e alla salute dei cittadini, migliorando nel contempo anche i servizi. Il Patto dei Sindaci permette infatti di garantire progettualità partecipate con gli altri enti proprio per favorire l’adozione di energie sostenibili e ridurre le emissioni in atmosfera di sostanze nocive. Progetti partecipati che intendiamo condividere anche con i cittadini e le associazioni, con le quali è ormai continuo il dialogo e il confronto su certe tematiche, perché l’unione di sicuro ci dà più forza e maggiore possibilità di incidere”.
L’adesione al Patto dei Sindaci è solo l’ultima azione in ordine di tempo che l’Amministrazione comunale di Ferentino sta realizzando sul tema della salvaguardia del territorio e delle energie rinnovabili. Vanno ricordate infatti le altre importanti progettualità già concretizzate: in particolare, la sostituzione delle vecchie lampadine con quelle a led sulla pubblica illuminazione, che garantiscono minore impatto luminoso e maggiori risparmi per le casse pubbliche, oltre all’utilizzo di nuovi autobus euro 6, con impatto ambientale pari a zero, per il servizio di trasporto pubblico.
Senza contare le ulteriori azioni. L’Amministrazione comunale di Ferentino, infatti, ha avviato un ottimale servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta, potenziato con le mini isole ecologiche inaugurate in settimana, ha adottato efficaci provvedimenti per la qualità dell’aria, per lo smaltimento e la bonifica dell’amianto e soprattutto l’inserimento della moratoria contro l’istallazione sul territorio di siti produttivi pericolosi nel redigendo Prg.
“La tutela e la salvaguardia dell’ambiente – hanno concluso l’assessore Franco Martini e il consigliere delegato Stefania Timi – hanno bisogno di diversi interventi e di molti strumenti. Con il Patto dei Sindaci e le opportunità che concede, di sicuro potremo avviare ulteriori azioni nel solco di quanto stiamo già disponendo per permettere al nostro territorio e ai cittadini di vivere in un territorio salubre”.