Scuole in primo piano nell’agenda degli interventi dell’Amministrazione comunale di Ferentino. In occasione della riapertura dell’anno scolastico il Comune guidato da Antonio Pompeo ha provveduto ad un’attenta e minuziosa azione di manutenzione di tutti i plessi di competenza, in maniera tale da assicurare al rientro in classe aule e laboratori in perfetto ordine.

In questi giorni poi il sindaco si è recato personalmente sul cantiere per verificare come proceda con rapidità il completamento della scuola Simone Cola a Ferentino. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di mettere a disposizione della comunità scolastica la nuova struttura in tempi brevi, terminando il terzo lotto, così da realizzare un vero e proprio plesso capace di ospitare sia gli alunni della primaria che dell’infanzia.

Infine, oggi il sindaco Pompeo si è recato presso l’Itis “Don Morosini” per controllare i lavori che stanno per completare i nuovi spazi che dovranno accogliere gli studenti dell’indirizzo di studi in “Aeronautica”.

Si tratta in quest’ultimo caso di un importante intervento che l’Amministrazione provinciale sotto la guida del Presidente Antonio Pompeo è riuscito a sbloccare, dopo anni in cui il cantiere era rimasto fermo.

La nuova struttura, con aule e laboratori di livello, servirà a soddisfare la domanda di iscrizioni sempre in aumento dell’istituto ferentinate, una vera e propria eccellenza dell’offerta formativa del territorio.

“La scuola, composta dai ragazzi, docenti, personale tecnico e ausiliario, famiglie – ha dichiarato il sindaco – è parte centrale e prioritaria negli interventi e nel programma del Comune di Ferentino. Come ogni anno, grazie al costante dialogo con la dirigenza dei vari istituti, abbiamo definito e  realizzato interventi di manutenzione e messa in sicurezza. Ma questa Amministrazione non si è limitata all’ordinario. Nel nostro programma avevamo previsto il completamento della scuola Simone Cola: lo stiamo realizzando. In più, attraverso l’Amministrazione provinciale metteremo a disposizione della nostra città e dell’intero sistema d’istruzione territoriale, la nuova struttura che dovrà accogliere gli studenti dell’Itis Aeronautico, un indirizzo di studi in forte crescita e con importanti sbocchi occupazionali”.