Scuola e istituzioni fanno squadra a Ferentino per promuovere i valori della partecipazione e della cittadinanza attiva, secondo un modello di dialogo e collaborazione ormai consolidato.

Nell’ambito del progetto “Pensare, dire, fare, per essere cittadini protagonisti”, promosso dal I Comprensivo per celebrare il 70° anniversario della Costituzione italiana e rivolto alle scuole primarie, i ragazzi del plesso Colle Silvi, con la docente referente Angela Boni, hanno fatto visita al Comune per vedere dal vivo come funziona la macchina amministrativa.

Ad accoglierli, nella sala consiliare il sindaco Antonio Pompeo e l’assessore alla pubblica istruzione Francesca Collalti.

I due amministratori hanno illustrato agli scolari le caratteristiche della struttura,  le competenze del personale, il funzionamento dell’apparato burocratico, il rapporto con i cittadini, soffermandosi sul ruolo del sindaco, su quello della Giunta e del Consiglio Comunale. Poi ha risposto alle domande degli studenti, particolarmente interessati all’argomento.

“L’educazione civica non si impara solo dai libri, ma anche nel diretto contatto con le istituzioni e le persone che le vivono – hanno dichiarato Pompeo e Collalti – i ragazzi sono i cittadini e gli amministratori del futuro e il Comune è l’ente primario con cui si dovranno interfacciare”.

“Un plauso alla scuola, ai docenti e al dirigente. A Ferentino la scuola è protagonista del modello di città che vogliamo realizzare”.

Il progetto “Pensare, dire, fare” prevede ulteriori visite in altre istituzioni del territorio, oltre a momenti di approfondimento in classe e di coinvolgimento dei genitori dei ragazzi.