Quattordicesima edizione e nuova veste per la rassegna musicale Fiati in Concerto, che quest’anno ha come tema centrale VISIONI di anima e corpo, festival degli artisti e delle creazioni intermediali.

Sostenuta sin dal suo nascere dal Comune di Ferentino e quest’anno anche dal contributo della Regione Lazio, la rassegna si avvarrà sempre del sostegno dell’Ass. ProLoco, dell’organizzazione dell’ Ass.Banda Musicale “Città di Ferentino” e della direzione artistica del M° Alessandro Celardi.

Le novità della quattordicesima edizione risiedono principalmente nelle sedi del festival e nel numero dei concerti. Valorizzare con lo spettacolo dal vivo il patrimonio artistico culturale della città è la prerogativa di quest’anno. Con ben sette serate dal 15 al 21 Luglio prossimo, la rassegna ci fornirà l’occasione di apprezzare, oltre che i grandi artisti sul palcoscenico, le bellezze della città di Ferentino. L’ Orto del Vescovo con l’avancorpo della cattedrale, la chiesa abbaziale gotico-cistercense di S.Maria Maggiore, la Porta Sanguinaria e le mura poligonali, il Chiostro della chiesa di S.Antonio Abate e per concludere la Piazza Mazzini con il Palazzo Consolare faranno da cornice a grandi interpreti: il pianista Gabriele Pieranunzi accompagnato dalla New Talent Jazz Orchestra di Mario Corvini, il trombettista Fabrizio Bosso con il pianista Jiulian Olivier Mazzariello, l’oboista Luca Vignali e la Visioni Ensemble, a cui si aggiungono poi  il trio vocale Le Sorelle Marinetti con il quartetto dell’Orchestra Maniscalchi e, per concludere, il trio Anema con l’attore Enzo Decaro accompagnati dall’Orchestra di Fiati “Città di Ferentino” diretta da Alessandro Celardi. Si spazierà dunque dal jazz di due grandi interpreti come Bosso e Pieranunzi, allo swing anni 30’ delle Sorelle Marinetti per approdare alla musica napoletana classica d’autore nel meraviglioso viaggio ideato da Luciano De Crescenzo con la splendida interpretazione di Enzo Decaro senza dimenticare però due momenti estremamente importanti, ovvero quelli della valorizzazioni dei giovani talenti del territorio. Saranno ospiti l’Orchestra Sinfonica Giovanile dell’ IIS “A.G.Bragaglia” di Frosinone guidata dal giovane talentuoso direttore d’orchestra Marco Attura e la Banda Giovanile “Città di Ferentino” che con il Ferentino Flute Ensemble del M° Fabio Angelo Colajanni, l’attrice Melissa Conigli, e la direzione musicale del M° Luigi Bartolini, porteranno in scena una fiaba musicale ideata dalla compositrice Clara Lombardi.

Fiati in Concerto non sarà solo rassegna ma anche momento di formazione musicale e conoscenza del territorio in tutte le sue forme. VISIONI-laterali, così il cartellone degli eventi collaterali, riguarderà infatti tutte le iniziative che amplieranno le sette serate. Ci sarà la possibilità ogni giorno, grazie alle guide turistiche della Pro-Loco, di conoscere meglio i luoghi dei concerti attraverso tour guidati che inizieranno ogni sera alle 19:30; nei concerti presso l’Orto del Vescovo (15 e 18 Luglio), con la collaborazione dell’ Associazione Benvenuti al Fud, si potranno invece apprezzare i sapori della terra di ciociaria grazie alle esposizioni di rinomati produttori locali. Il Breathe and Play tenuto dal M° Andrea Conti (1° Trombone dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia di S.Cecilia-Roma), con il coordinamento del M° Francesco Chisari dal 18 al 20 Luglio, sarà una master-class che richiamerà a Ferentino giovani trombonisti i quali avranno l’occasione di approfondire tecnica ed interpretazione con uno dei massimi esponenti a livello internazionale. Negli stessi giorni la Scuola di Musica di Ferentino aprirà le sue porte per far conoscere tutte le novità dell’anno scolastico 2019/2020 e per dare la possibilità ai giovani allievi di scegliere il proprio strumento. Infine una cerimonia ormai tradizionale, ovvero le premiazioni dei vincitori della infiorata cittadina del Corpus-Domini, che l’Ass. Pro-Loco organizzerà prima del concerto di chiusura del 21 Luglio.

Il Sindaco Avv. Antonio Pompeo : L’appuntamento annuale con il festival Fiati in Concerto si arricchisce quest’anno di una rinnovata dimensione progettuale, attraverso la quale si vuole dare più senso agli eventi coniugando le diverse arti e soprattutto riaffermando il ruolo centrale degli artisti e della loro appassionata attività creativa.

Occasione graditissima per richiamare ancora una volta l’importanza delle Arti come parte integrante del nostro progresso civile. Ciò è ancora più vero nelle piccole realtà di provincia, dove gli artisti mantengono un rapporto pieno con la propria Città.

I complessi stabili, come la Banda Comunale Città di Ferentino, la Banda Giovanile e l’Orchestra di Fiati, rappresentano non soltanto una realtà solida e artisticamente affermata anche in ambito internazionale, ma offrono in più la garanzia e un riferimento sicuro per la vita culturale della nostra comunità cittadina.

Un ringraziamento sentito a tutti coloro che hanno prestato la loro opera per la rassegna di quest’anno e  che dedicano il loro entusiasmo e le loro competenze per far crescere le strutture culturali della nostra Città. Voglio incoraggiare tutti i professionisti, gli appassionati, gli estimatori che continuano ad arricchire il patrimonio culturale di Ferentino, assicurando il sostegno dell’Amministrazione Comunale, certo di rappresentare i sentimenti di tutti coloro che hanno a cuore il bene della nosta città .”

Il Direttore Artistico M° Alessandro Celardi : Nacque per festeggiare l’anniversario della nostra Associazione; dopo quattordici anni ci pre- sentiamo con un cartellone ricco di
grandi artisti, una formula totalmente ridisegnata, ed una location mobile che porterà le nostre Visioni nei luoghi più significativi della Città. Il nostro pubblico che ci sostiene da
sempre ha reso possibile quest’ultimo salto di qualità. Il nuovo, invece, quello richiamato dai grandi artisti che ospitiamo, ci renderà più consapevoli della forza progettuale e
organizzativa del nostro gruppo, insieme ai grandi obiettivi che siamo in grado di raggiungere.

Fondamentale il sostegno dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Antonio Pompeo, e della Regione Lazio per il contributo erogato at- traverso il progetto Estate delle Meraviglie 2019.

Una edizione di svolta, che porterà il nostro festival a compiere scelte ancora più qualificanti. Il concerto sarà momento di ascolto ma anche di interazione fra molteplici presenze; l’artista sul palco diverrà interprete di un progetto originale, pensato per quel luogo e per quel momento, mentre il pub- blico sarà parte integrante dello spettacolo e verrà avvolto dalla bellezza in tutte le sue forme.

Un percorso di crescita per tutti, dalla direzione artistica ai sostenitori, passando per gli artisti ed il pubblico, non tralasciando però tutti coloro che generosamente lavorano per concretizzare un momento di così ampio respiro culturale.

Il più caloroso ringraziamento a tutte le persone che si adoperano con passione alla realizzazione del nostro progetto, a chi lo sostiene e a chi lo rende magìa sul palco. “