Festina LenteE’ stato siglato un protocollo d’intesa tra l’indirizzo Turistico dell’ISISS “Foscolo” di Sparanise diretto dal preside Paolo Mesolella e la società ciclistica Veloclub Ventocontrario, rappresentata dal Presidente ing. Antonio Bonacci, di Calvi Risorta, che dà vita a Festina Lente anche quest’anno 2016. Il preside Mesolella spiega le ragioni che hanno portato la sua scuola alla stipula del protocollo d’intesa. “Già abbiamo avuto modo di collaborare con l’associazione Veloclub Ventocontrario, lo scorso anno a Riardo e quest’anno presso la reggia di Caserta, e di seguire le attività svolte dall’ associazione nell’Agrocaleno e nell’Altocasertano. Con le nostre hostess abbiamo aiutato l’associazione nell’ attività di promozione sportiva, grazie ad un corposo programma che prevede una cronoscalata, un mediofondo e una Randonnée delle Sorgenti. L’associazione Veloclub Ventocontrario, in particolare, ha trasformato un’attività sportiva, come il ciclismo, in un complesso di attività di promozione del territorio. Il suo programma infatti offre l’opportunità di scoprire il nostro territorio, per apprezzarne tutti gli aspetti, da quello naturalistico a quello storico, da quello gastronomico a quello ecologico e sostenibile”. Cosa lega l’indirizzo Turistico di Sparanise e la società ciclistica Veloclub Ventocontario? Sicuramente l’amore per il territorio. Ne ha tante di cose da raccontare l’Agrocaleno e l’Alto Casertano con le antiche città di Teano e di Cales. L’Agrocaleno e l’Alto Casertano rivendicano nel loro Dna l’orgoglio per la loro storia, la bellezza dei paesaggi, la bontà dei prodotti, la volontà e la capacità di fare impresa e di guardare al futuro nel rispetto degli equilibri e dei valori paesistici e ambientali che oggi possono rappresentare una risorsa per lo sviluppo. Gli stessi valori che l’associazione richiama nel nome e nel logo, Festina Lente e la tartaruga con la vela, hanno un forte valore storico. Il dovere di tutti noi, e anche della scuola, è quello di valorizzare queste risorse e capire le potenzialità di un bene storico, paesaggistico o naturale. Qual è il nostro impegno?. La nostra scuola – continua il preside Mesolella, deve aprirsi al territorio, alla sua storia ma anche cercare di diffonderne le bellezze e le risorse in un’ottica di alternanza scuola – lavoro. Siamo convinti che sostenere iniziative come quelle proposte da Veloclub aiuta anche i nostri giovani a meglio conoscere la storia, lo sport, l’ambiente che li circonda e le opportunità lavorative che sono proprio dell’indirizzo turismo . Il protocollo d’intesa siglato tra la nostra scuola e l’ associazione Veloclub ne è la conferma e siamo felici di coinvolgere le nostre guide e le nostre hostess, durante gli eventi programmati dall’associazione nei prossimi mesi.